PostHeaderIcon Precisazioni sul comunicato stampa di Mariani Berenice UDC

VOGLIO SOLO PRECISARE in merito al comunicato stampa del Presidente Provinciale Berenice Mariani relativo alla RIUNIONE DEL COORDINAMENTO PROVINCIALE “allargato” DELL’U.D.C. – “ …Verso il Partito della Nazione” del 28/3/2011 che….

…..essendo un politico caratterizzato, anche per forti tradizioni familiari, dal coraggio e dalla coerenza (che è alla base del rinnovamento che i cittadini chiedono alla politica) con me stesso e i miei elettori, da uomo vero, ho avuto uno scatto d’orgoglio e ho proposto di fare azione comune di responsabilità e visibilità insieme ad altri amici, non dovendo per forza e supinamente accettare la sconfitta e il “gioco” democratico di un Partito almeno fino al pronunciamento finale dell’altra sera, che sta facendo per questa Provincia una scelta che ancora non condivido…

Pertanto, ho ribadito lunedì sera della scorsa settimana in assemblea e ribadisco oggi

il mio disappunto verso la linea politica dell’accordo con il centro-sinistra per le prossime Elezioni Provinciali, che ha comportato la mancata costituzione del Terzo o meglio Nuovo Polo di cui al progetto politico nazionale del nostro Partito, tanto che Fli e Api e altre liste civiche di centro, delusi dall’UDC, appoggeranno Capponi forse nell’ambito di una lista civica del territorio.

Il mio “leale sostegno” sbandierato sulla stampa da comunicati ufficiali tipo “Istituto Luce” deve intendersi solo nei confronti del candidato Presidente Antonio Pettinari, autorevole amico con il quale ho condiviso tante battaglie in Provincia, all’opposizione dal 1999 e in Giunta dal 2009, che posso ritenere un maestro e valido formatore per il mio ruolo di amministratore locale, nonché da un punto di vista delle competenze, della conoscenza del territorio e della macchina amministrativa un ottimo candidato alla Presidenza della Provincia, anche per aver avuto sempre un quasi sacro rispetto delle autonomie locali. Rimane il mio dissenso sulla linea politica e sulla strategia adottata dal Partito per questa tornata elettorale e pertanto non mi candiderò nel collegio di Cingoli per la lista UDC e per nessun altra, in quanto ho fatto una convinta campagna tesseramento fino a meno di due mesi fa per l’UDC “…Verso il Partito della Nazione”. Per forte senso di responsabilità e attaccamento, con il cuore più che con la testa, al Partito in cui milito da sempre (nel 1994 ho fondato il CCD di Casini a Cingoli, con lo slogan “coerenti e chiari”…) rimarrò nell’UDC e parteciperò, attivamente e compatibilmente con i miei impegni lavorativi e familiari, alla campagna elettorale. Ora è il momento della responsabilità e della coerenza a 360° nei confronti di questa strada scelta dall’UDC maceratese – per alcuni “razionale”, per me del pragmatismo e dell’opportunità – alle ormai imminenti elezioni Provinciali, cosciente delle possibili “opportunità personali” cui rinuncio, oltre a non poter proseguire quanto di buono intrapreso fino a Giugno 2010 in favore della comunità amministrata da Assessore al Bilancio e al Personale…

AUSPICO infine

un rinnovamento negli organismi dirigenti provinciali e regionali alla prossime scadenze congressuali entro l’autunno del corrente anno basato sulla coerenza con il progetto nazionale del nostro Partito per un nuovo Polo della Nazione, il Polo di tutti gli italiani, nonché con il “pensiero forte” di De Gasperi e dei padri fondatori della Democrazia Cristiana e dell’attuale Partito Popolare Europeo.

GIORGI GIORGIO

Lascia un Commento