PostHeaderIcon Come diventare un leader

Sappiamo fin troppo bene che, pagando o con le giuste spintarelle, chiunque può arrivare ad occupare un posto di comando.

Il titolo di “Leader” , però nessuno lo può comprare ….perché leader è solo chi ottiene tale riconoscimento dal team che dirige. Se vi state chiedendo qual è la caratteristica principale di un leader, la risposta è il suo atteggiamento mentale. Infatti, chiunque voglia davvero diventare un leader deve cominciare col fare proprio l’atteggiamento mentale che consente di conquistare un team. Ecco qui in sei punti i dettagli dell’atteggiamento mentale di un leader:

  1. Il leader si assume sempre la responsabilità del suo gruppo e ciò significa che non attribuisce mai agli altri la colpa quando ottiene pochi risultati. Sa inoltre che sta a lui cambiare la situazione e che ha il potere di farlo.
  2. Il leader sa gestire i suoi stati d’animo. Esce subito da stati improduttivi quando questi lo limitano ed entra in quelli che ne stimolano la produttività. Conosce quindi il meccanismo che permette di gestire la comunicazione con se stesso e la sua fisiologia.
  3. Il leader decide molto velocemente e, quando ritiene di doverla cambiare, cambia idea molto lentamente. A differenza di chi impiega molto tempo per decidersi e ai primi ostacoli si tira subito indietro.
  4. Il leader sa cosa vuole. Dunque ha bene in vista ciò che desidera e dedica tempo alla pianificazione delle azioni da compiere per ottenerlo.
  5. Il leader conosce i suoi valori e agisce allineato con essi. In altre parole fa ciò che dice.
  6. Il leader cerca sempre il lato coinvolgente dei progetti e questo gli permette di sfruttare anche l’energia che le persone sprigionano quando lavorano con passione; anziché doverle spingere a fare il loro compito …. Come di solito è costretto a fare un “capo”.

Essere tutto questo è difficile, lo so! Per questo è davvero un merito essere leader.

Lascia un Commento